La prima volta che…

Dedicato a Claudio e alla sua scrittura che resta, per me, una grande fonte di ispirazione.

ATTENZIONE: post ad alto tasso di linguaggio volgare, vi ho avvisat@

Quando si parla di prima volta si intende spesso la prima scopata, e nello specifico la prima penetrazione cazzo-figa. Le altre penetrazioni non sembrano essere così importanti, le altre prime volte non sono come LA PRIMA VOLTA tradizionalmente concepita, quindi non se ne parla granchè. Tutta l’attenzione va a quel momento in cui, secondo l’immaginario comune, qualcun@ ti penetra col cazzo e, rompendoti l’imene, ti rende “donna”. Cazzate maschiliste, deliri di onnipotenza che vorrebbero il diventare “donna”, quindi “adulta”, qualcosa che l’uomo concede alla donna. Lo ribadisco, cazzate fallocentriche dato che prima dovremmo metterci d’accordo su cosa significa “esser donna”. Il discorso è complesso e a tempo debito spero di ritornarci sopra, mentre ora proverò ad elencare tutte quelle prime volte bistrattate, limitandomi, per il momento, al solo campo sessuale. Come sempre sentitevi liber@ di contribuire.

La prima volta che ho desiderato baciare qualcun@ è stato davanti ad una televisione. Lady Oscar è la mia prima e vera infatuazione.

La prima volta che mi hanno baciata è stato un bacio rubato, durante un intervallo a scuola. Ricordo che, come sempre, ci alzammo tutt@ per uscire e, mentre mi accingevo verso la porta, un ragazzino mi solleva per i fianchi e mi bacia. Descritta così sembra una scena da film ma io rimasi pietrificata.

La prima volta che mi sono toccata è stata l’esperienza più esaltante della mia vita. Da sempre mi avevano detto che non bisognava farlo eppure ne avevo troppa voglia tanto che, poi, ve l’ho raccontato come è andata a finire =D

La prima volta che sono uscita con un ragazzo e ho scoperto di avere una voglia di sesso maggiore della sua mi sono sentita sbagliata. Poi col tempo mi è passata la vergogna, la voglia non ancora e non ci tengo che passi.

La prima volta che ho fatto un sega ero impacciatissima. Sinceramente quell’organo retto più che intimorirmi mi faceva curiosità ma appena lo ebbi tra le mani fui assalita dalla paura di poterlo, in qualche modo, rompere. La prima sega è stata una cosa esaltante ma anche un pò noiosa, infondo godeva solo lui.

La prima volta che ho chiesto di esser masturbata è stato molto bello, sapevo già cosa si provava ma il fatto che lo facesse qualcun’altro era eccitatissimo. Le prime volte ricordo che le mutandine facevano da filtro, poi non sono più servite.

La prima volta con una donna è stato bellissimo, anche se ero e resto un’impacciata e ne ho ancora di cose da imparare.

La prima volta che mi hanno strizzato il culo è stata una violenza, un abuso di potere da parte di qualcun@ a cui non avevo dato accesso al mio corpo. Quando poi lo hanno rifatto altr@ a cui invece lo avevo permesso è stato eccitante e forse, da lì, ho capito che mi piaceva esser sculacciata.

La prima volta che ho fatto un pompino è stato nel cesso di un locale. Eravamo entrambe un pò brilli, c’era la fila dietro quella porta e a noi non fregava nulla. Quel pompino me lo ricorderò a vita e anche le parole di lui “mi fai venire voglia di fare sesso”. Io non aspettavo altro =D

La prima volta che ho chiesto di esser legata mi hanno guardata con stupore perchè non sapevano come si facesse e neanche io. Siamo andat@ a spulciarci qualche sito, abbiamo perfezionato dei nodi e poi mi hai legata, non troppo forte, per paura di farmi del male ma assicurandoti che i nodi reggessero ai miei tentativi di liberarmi. Infondo sono sempre stata una che disubbidisce tanto per il gusto di esser punita XXD

La prima volta che ho baciato con la lingua è stato un disastro, non sapevo proprio dove posizionarla. Ricordo solo tanta saliva, lingue che si avvinghiano alla meno peggio e un senso di frustrazione. Poi man mano è andata meglio.

La prima volta che ho fatto sesso anale provavo sentimenti contrastanti: paura di farmi del male e allo stesso tempo una grandissima voglia/curiosità di farlo. Mi ero fatta spiegare tutti i passaggi da un amico gay e sentivo di esser pronta. Ed infatti non andò male anche se ci mettemmo un sacco di tempo. Ma ricordo con precisione le tante volte in cui ho provato dolore per la troppa fretta. Andate con calma, questo è il segreto =)

La prima volta che ho chiesto a qualcuno di mordermi il collo, il culo o l’interno cosce ho ricevuto solo piccoli morsetti, mentre io chiedevo proprio dei morsi. Poi l@ ho istruit@.

La prima volta che mi hanno masturbata in macchina mentre, chi lo faceva, era alla guida è stato esaltante. Il mio momento preferito è quando ci si ferma ai semafori e le diverse macchine sono una accanto all’altra e ci si osserva vicendevolmente. Dato che non ho mai saputo dissimulare bene la mia eccitazione, vi lascio immaginare l’imbarazzo, che tra le tante cose mi ha sempre eccitato moltissimo.

La prima volta che un uomo mi ha detto in modo diretto che voleva scoparmi, dopo aver costatato che a me piaceva, l’ho presa bene, molto bene direi. Ho sempre apprezzato chi parla chiaro.

La prima volta che mi hanno penetrata con un oggetto è stato con una spazzola e da allora ho capito che non era l’oggetto per me.

La prima volta che ho messo un preservativo mi è sembrata un’operazione difficilissima, avevo paura di fare danni, o meglio di romperlo, ma non andò malissimo.

La prima volta che mi è rimasto dentro un preservativo ho avuto paura di restare incinta, mi sono fatta prendere dal panico e se non fosse stato per la calma del mi@ partner non sarei riuscita ad uscirne incolume.

La prima volta che ho giocato io ero una cagna e lui un padrone, forse per questo che tale ruolo mi è così caro.

La prima volta che ho finto un orgasmo non mi è piaciuto. Mi sono sentita un oggetto e non vedevo l’ora che finisse.

La prima volta che mi sono rifiutata di simulare un orgasmo ricordo ancora quel silenzio agghiacciante e l’indifferenza del partner che continuava ad andare senza pensare che forse io non stavo godendo. Dopo quell’esperienza, quando mi è ricapitato, ho sempre interrotto la scopata.

La prima volta che ho avuto un orgasmo è stato un crescendo di calore, desiderio, voglia… un’esplosione bellissima.

La prima volta che un uomo ha provato a scoparmi senza il mio consenso è stato orribile e non dimenticherò mai la sua brutalità.

La prima volta che mi sono innamorata di una donna è stato di una compagna. Ricordo ancora quando la vidi per la prima volta e rimasi fulminata dalla sua bellezza e dalla sua grinta nel sistemare quello striscione che avremmo, poi, tenuto in mano insieme dopo poche ore. Peccato fosse etero.

La prima volta che sono stata posseduta da una voglia matta di scopare mi sono sentita una malata, dato che mi avevano sempre detto che “certi pensieri” erano solo degli uomini. Poi sono diventata femminista =D

La prima volta che mi sono eccitata e masturbata leggendo un libro è stato con “Luminal” della Santacroce che, sì, non è un capolavoro, ma a quel tempo mi fece sentire meno sola.

La prima volta che ho provato a penetrare un uomo ho capito che era molto più difficile di quanto pensassi.

La prima volta che hanno provato ad infilarmi l’intera mano nella figa ho sofferto un pò e non ci siamo riusciti@, la voglia c’era ma la paura di farsi male anche. Per il momento il pugno resta un obiettivo da raggiungere e intanto mi “accontento” di quattro dita.

La prima volta che ho fatto sesso in macchina è stata un’avventura. Cercare un posto appartato, dato che di coprire i finestrini ci scocciavamo, non è facile quando vivi in una piccola provincia dove tutt@ conoscono tutt@. Quando riuscimmo a trovare un posticino chiudemmo tutte le porte e i finestrini, dato che fuori era autunno inoltrato, ci spogliammo vicendevolmente e iniziammo a toccarci cercando di evitare il freno a mano… riuscimmo a terminare ma che lividi.

La prima volta che ho detto ti amo è stato bellissimo, sentivo che il cuore era stracolmo e che quelle parole volevano uscire con grande irruenza anche, se poi, le dissi a voce bassa, in un orecchio.

La prima volta che mi hanno abbracciata dopo aver fatto sesso mi sono sentita felicissima e in pace. Ne ricordo ancora il calore.

La prima volta che mi hanno messo un collare non potevo crederci, pensavo che non si potesse esser più felici. Peccato che nessun@ me ne abbia mai regalato uno XXD

La prima volta che ho avuto un master non è andata bene perchè lui, per quanto ci provasse, non era credibile. Ricorderò però sempre con affetto i sui tentativi, dato che erano spinti dall’affetto che nutriva per me. Di mistress, per ora, non ne ho mai avute.

La prima volta che ho unito sesso e cibo ho capito che amo da impazzire tale connubio =)

La prima volta che una donna ci ha provato con me non ero affatto a disagio, anzi non aspettavo altro. Ricordo la sua mano sulla mia gamba, il suo sguardo del tipo “ma allora ci stai?” e i miei tentativi di contenere la mia eccitazione.

La prima volta che ho fatto sesso al telefono ho scoperto il potere erotico della voce e delle parole, tanto che ancora oggi chiedo ai/lle partners di parlarmi, ogni tanto, durante il sesso. Il silenzio mi mette a disagio.

La prima volta che ho fatto sesso virtuale non mi è dispiaciuto ma resto una materiale e sì, lo ammetto, voglio toccare, mordere, leccare, annusare, stringere l’altr@… sono dipendente dal contatto.

La prima volta che ho chiesto al mi@ partner “ti va di rifarlo?” sono stata guardata come una malata di sesso. Per fortuna che in altre occasioni e con altre persone tale richiesta è stata accettata o respinta senza pregiudizi.

Potrei continuare all’infinito ma mi fermo qui. Spero che questa lista faccia comprendere come ci siano così tante prime volte da far impallidire quella unica o, per meglio dire, quella che ci propinano per unica. Ma alle prime potremmo sicuramente contrapporre le seconde e le terze volte perché infondo ogni esperienza è di per sé unica e quindi prima e irripetibile, o almeno io cerco di viverle sempre con questo spirito, anche se, indubbiamente, con più esperienza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Antipsichiatria, Antisessismo, Autodeterminazione, Educazione, No Lesbofobia, No Omofobia, No Transfobia, Pensieri Sparsi, R-Esistenze, Sessualità/Sesso. Contrassegna il permalink.

8 risposte a La prima volta che…

  1. Ryan Linguini ha detto:

    Hai proprio ragione: le prime volte sono moltissime. L’ideale sarebbe poterne sperimentare una ogni giorno.
    Anche banali come «la prima volta che commento un tuo post».
    Mi è piaciuto. Grazie e Buona giornata

  2. IDA ha detto:

    Quello del preservativo che rimane dentro, mi è stato raccontato da diverse persone, ma me non è mai successo..
    Proverò a raccontare alcune prime volte.. tutte dopo i venti anni, perché prima scappavo..
    La prima volta che mi hanno messo la lingua in bocca sono scappata..
    La prima volta che mi hanno messo l’uccello in mano, sono scappata… ecc..ecc
    La prima volta più emozionante è stato con una donna..
    La prima volta con un uomo è stato un disastro..
    Il primo rapporto anale con un uomo, e che poi ci o fatto due vigli, e sono stata con lui per 22 anni..
    La prima volta e unica che mi sono venuti in faccia, le ho dato una ginocchiata nei coglioni..
    La prima volta che ho messo il preservativo con la bocca, ho rischiato di morire soffocata…

    • vaviriot ha detto:

      mi hai ricordato la prima volta che mi sono venuti in faccia, ho capito che non mi piaceva affatto >_< mentre il preservativo con la bocca resta per me un mistero, non so come si faccia XXDD

  3. IDA ha detto:

    Ma è facile e divertente.. bisogna stare attente a reggere l’elastico con i denti.. quindi da non fare se il partner, non apprezza l’uso dei denti!

  4. fucked-up girl ha detto:

    Bellissimo questo post!!! (Come tutti gli altri di questo blog che ho letto fin’ora)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...