S-Corporati dalla norma

Condivido con piacere questo progetto fotografico del collettivo femminista Mujeres Libres di Bologna con la  speranza che possa dar vita ad altre riflessioni ed iniziative. Quello che affermano le compagne è qualcosa in cui credo fortemente anch’io: c’è bisogno di un discorso sul corpo in Italia, e sia sul corpo femminile che su quello maschile, perché, in modi diversi, tutt@ siamo stati s-corporati. Mi piace molto questo termine e credo proprio che lo adotterò perché rende bene l’idea di cosa, questo sistema sessista, che ci ha imposto un unico immaginario di bellezza, un solo canone, un modello in cui o si rientra o non si è bell@/sexy/piacent@, ci ha privato: il nostro sguardo.

Come vi ho già raccontato, la cosa più difficile, almeno per me, è guardarsi allo specchio e vedersi con i propri occhi e non con quelli altrui, giudicarsi secondo ciò che si pensa e non secondo canoni decisi e impostici da altr@, canoni che per giunta sono cambiati e cambieranno sempre, nel corso del tempo, ma sempre senza mai permettere a noi di scegliere per noi stess@. Ed è invece verso questa scelta che dovremmo puntare. Guardo queste foto fatte dalle compagne e penso che sono molto più belle e bone (viva la sincerità) di quelle ritoccate e asettiche dei manifesti. “Il corpo perfetto è il tuo” dicono ed io sono d’accordo. Liberiamoci da queste norme inutili e deleterie e rivendichiamoci i nostri corpi e le nostre bellezze. Buona lettura!

S-Corporati dalla norma

Circa un anno fa ci siamo ritrovate ad affrontare, nel nostro percorso di autocoscienza, il tema dei corpi e dei modelli di donna che ci vengono quotidianamente riproposti dalle pubblicità e dai mass media.

Ci siamo ritrovate a raccontarci i nostri corpi, a chiederci cosa ci piace e cosa non ci piace di loro, a mettere in luce quanto il nostro giudizio sia assoggettato ai modelli di bellezza femminile che esaltano unicamente corpi magri, aggraziati, glabri, profumati, abbronzati e con le forme giuste al posto giusto. Da qui è scaturita la volontà di analizzare uno tra gli strumenti principali attraverso i quali vengono veicolati questi modelli: la pubblicità. Perciò è nata l’idea di lanciare la campagna “Schifosa pubblicità sessista” che incita tutt* ad attaccare un adesivo di denuncia sopra tutte le pubblicità sessiste che ci circondano per le strade (tutte le info le trovate qui: http://mujeres-libres-bologna.noblogs.org/schifosa-pubblicita-sessista/ ).

Questa esperienza ci ha portate a riconsiderare la percezione che abbiamo dei nostri corpi, ad accettarli per come sono, segnati dalle peripezie della nostra vita, e a rifiutare le immagini dei corpi perfetti. Che cosa significa perfezione? Che soddisfazioni ci porta il tentare di ricalcare quel modello di corpo normato? A queste domande abbiamo risposto decidendo di mettere in mostra quelli che generalmente vengono considerati difetti giocando con le nostre particolarità.

Abbiamo riproposto alcune immagini pubblicitarie sostituendo i corpi di modelle ritoccate con i nostri corpi reali: le pance flaccide e i rotoli di ciccia, la cellulite e le smagliature, la peluria incolta e le unghie smangiucchiate, le tette cadenti e i capezzoli giganti, i brufoli e le altre imperfezioni.

Speriamo che queste foto possano servire, oltre che ad esorcizzare le nostre insicurezze, anche come spunto di riflessione e incitamento al rifiuto dei modelli di bellezza imposti.

S-corporati dalla norma! Il corpo perfetto è il tuo!

Collettivo femminista Mujeres Libres

Roberta-Original

Roberta

Roberta-2

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Antiautoritarismo, Antifascismo, Antisessismo, Autodeterminazione, Discorso sul Corpo, R-Esistenze. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...